WhatsApp: ban permanente a chi utilizza versioni non ufficiali dell’app


, in Social network
9 Marzo 2015 0 commenti

Ormai da diversi mesi WhatsApp ha iniziato la sua crociata contro i client non ufficiali. A novembre c’era già stato il primo annuncio, che comunicava il […]

Whatsapp-bannedOrmai da diversi mesi WhatsApp ha iniziato la sua crociata contro i client non ufficiali. A novembre c’era già stato il primo annuncio, che comunicava il blocco degli account collegati ad applicazioni di terze parti, mentre a gennaio gli utilizzatori del famoso WhatsApp+ hanno iniziato a ricevere i primi ban da 24 ore.

Tuttavia, anche se già teoricamente previsti, nessuno si era finora lamentato di ban permanenti dei numeri di telefono collegati a software non ufficiali: a giudicare da quanto riportato in rete nelle ultime ore sembra che adesso WhatsApp abbia iniziato a fare sul serio.

OsmDroid, il blog dove era possibile trovare guide sulla personalizzazione di Android e che, tra le altre cose, spiegava come modificare l’interfaccia del celebre client di messaggistica, dopo aver ricevuto una mail da parte del team di WhatsApp ha rimosso tutti i post sull’argomento e ha deciso di “cambiare vita” abbandonando l’illegalità. Tuttavia, dando un ultimo saluto ai suoi utenti su Google+, li ha invitati a utilizzare l’app ufficiale di WhatsApp, in quanto sembra che l’azienda abbia iniziato una prima serie di ban permanenti.

Non ci sono molti altri dettagli sulla vicenda, ma, qualora non lo aveste fatto, suggeriamo di utilizzare il client ufficiale dell’applicazione, onde evitare di essere bannati dal servizio.



Tags: , , , , ,