» Apple non è nata in un garage

Apple non è nata in un garage


, in Curiosita', Mondo Apple, Notizie
5 Dicembre 2014 0 commenti

Dopo la scomparsa di Steve Jobs, il mito di Apple comincia a fare acqua da tutte le parti. E, a […]

Jobs e Wozniak

Dopo la scomparsa di Steve Jobs, il mito di Apple comincia a fare acqua da tutte le parti. E, a quanto pare, viene smentita anche la leggenda secondo cui Steve Wozniak e Steve Jobs assemblarono il prototipo di quello che sarebbe diventato “Apple I” nel garage di casa dei genitori dello stesso Wozniak, nell’ormai lontano 1976.

In un’intervista rilasciata a Bloomberg, Wozniak racconta quindi tutta un’altra versione: “Non disegnavamo lì, non assemblavamo schede, non facevamo prototipi e non pianificavamo prodotti. Non costruivamo nulla lì. Il garage non serviva a molto, se non a essere un qualcosa che ci permettesse di sentirci a casa. Non avevamo soldi. Devi lavorare fuori casa quando non hai soldi”.

Il garage sarebbe quindi stato un semplice punto di ritrovo e non il luogo di fondazione di un mito. Ribadisce “Woz”: “Tutto quanto veniva fatto nella sede di Hp: cose come saldare, mettere i chip, disegnarli e prepararli erano fatti nel mio cubicolo alla Hewlett-Packard a Cupertino”. Mentre lavorava per il colosso dell’informatica, dunque, Woz preparava dall’interno il suo principale rivale, ovvero l’azienda che l’avrebbe poi superato nel corso dei trent’anni successivi. “Sono stati anni incredibili. Mi lasciavano lavorare a progetti paralleli”. Ed e da lì che Woz costruì l’Apple I e l’Apple II.



Tags: , , , , , ,