» Apple Pay no grazie, primi problemi per i pagamenti Apple

Apple Pay no grazie, primi problemi per i pagamenti Apple


, in Generale, Mondo Apple, Notizie
27 Ottobre 2014 4 commenti

Ad una settimana dal debutto del nuovo sistema di pagamenti Apple Pay, introdotto dall’azienda con il rilascio dell’ultimo firmware iOS […]

Ad una settimana dal debutto del nuovo sistema di pagamenti Apple Pay, introdotto dall’azienda con il rilascio dell’ultimo firmware iOS 8.1, la società californiana sta incontrando i primi problemi nella distribuzione ed utilizzo di tale nuovo sistema di pagamenti mobile basato sulla tecnologia NFC dei nuovi iPhone 6 e iPad Air 2. Molti negozianti stanno infatti rifiutandosi di utilizzare il sistema, preferendo, modalità di pagamento mobili offerte da aziende concorrenti.

Apple-Pay

Tra i vari esercizi ed aziende che hanno rifiutato l’utilizzo del sistema Apple Pay ci sono le catene farmaceutiche come Rite Aid e CVS, le quali hanno preferito sperimentare i sistemi concorrenti basati sulla tecnologia CurrenC. Quest’ultimo a differenza di Apple Pay che si basa sulle transazioni NFC, utilizza la scansione di codice QR per l’effettuazione delle transazioni o un pagamento.

Al momento è presto per dire se il sistema di pagamento messo in campo da Apple possa rivelarsi un fiasco o meno, il settore deve ancora subire un forte cambiamento negli USA, visto che entro ottobre 2015 si dovrà passare dal classico metodo di pagamento con bancomat e carte a strisciata a quello con l’utilizzo di chip, che già viene utilizzato nel resto del mondo. Curioso sarà anche vedere quando e se Apple Pay arriverà anche in altri paesi al di fuori degli USA, e come verrà accolto in questo caso dai negozianti fuori USA.



Tags: , ,