» Contenuti per adulti: come bloccarli su iPod touch, iPhone e iPad

Contenuti per adulti: come bloccarli su iPod touch, iPhone e iPad


, in Approfondimenti, Generale, iPod Touch
25 Settembre 2013 1 commento

Bloccare contenuti per adulti su iPod touch, iPhone ed iPad con iOS 7 è ancora più semplice: il nuovo sistema […]

Bloccare contenuti per adulti su iPod touch, iPhone ed iPad con iOS 7 è ancora più semplice: il nuovo sistema operativo, infatti, ha inserito un controllo parentale che consente di aumentare la sicurezza del proprio device Apple proteggendo maggiormente i bambini che lo utilizzano.

E’ possibile proteggere i propri bambini dai contenuti per adulti in molti modi diversi: il più semplice consiste nel bloccare contenuti inadatti ai minori direttamente dal menu Impostazioni dell’iPod touch; questo procedimento, tuttavia, non assicura la massima protezione, in quanto alcuni contenuti per adulti potrebbero sfuggire al controllo operato dal device.

Per una maggiore sicurezza è possibile inserire manualmente i link dei siti nei quali sono inseriti contenuti per adulti; in questo modo, si ha una maggiore certezza di bloccare contenuti pericolosi e di proteggere i propri bambini mentre giocano, navigano ed utilizzano l’iPod touch o un altro device iOS.

In entrambi i casi, occorre inserire un codice di accesso che verrà richiesto ogni qualvolta si accede ai siti bloccati o ad altri siti nei quali vengono individuati dal controllo parentale dell’iPod touch contenuti per adulti inadatti ai bambini che stanno utilizzando il device.

blocco contenuti adulti iPod touch

Per bloccare contenuti inappropriati utilizzando il filtro automatico di iOS, occorre accedere al menu Impostazioni, fare clic su Generali, quindi scegliere Restrizioni; all’interno della finestra, si potrà individuare l’opzione Siti web e spuntare la voce Limita contenuti per adulti.

Nella stessa finestra dell’iPod touch o del dispositivo che si sta utilizzando, è possibile bloccare contenuti manualmente, inserendo ad uno ad uno tutti i siti ai quali si vuole limitare l’accesso da parte dei bambini.

In conclusione, sono sufficienti pochi clic per attivare un filtro che contribuisce a proteggere i minori da siti inadatti alla loro età e con contenuti potenzialmente pericolosi.



Tags: , ,