» iPod porta di nuovo in tribunale Apple

iPod porta di nuovo in tribunale Apple


, in Mondo Apple, Notizie
2 Dicembre 2014 3 commenti

Nuova vicenda legale che Apple dovrà affrontare nei tribunali americani, l’azienda californiana dovrà difendersi dalle accuse riguardanti il funzionamento dei […]

Nuova vicenda legale che Apple dovrà affrontare nei tribunali americani, l’azienda californiana dovrà difendersi dalle accuse riguardanti il funzionamento dei vecchi modelli di iPod. I consumatori puntano il dito sul fatto che su tali dispositivi si poteva ascoltare solo la musica scaricata da iTunes o da CD, creando così una sorta di legame con il dispositivo per continuare a poter usufruire della propria musica.

ipodDa parte sua Apple avrà il compito di spiegare al giudice che la chiusura applicata sul proprio software iTunes è dovuta solamente a problematiche relative alla sicurezza. Un ruolo centrale in questa vicenda potrebbero riservarlo le comunicazioni mail che Steve Jobs ha inviato sull’argomento, e non è la prima volta che sia il co-fondatore di Apple,. scomparso nel 2011, e le sua mail finiscono in un tribunale.

 Stando all’accusa, il testo di queste mail mostrerebbe un altro punto del carattere di Jobs, che non era solo un visionario, ma in alcuni casi utilizzava mezzi da “bullo” per imporre le proprie idee e aggirare le regole. ”Dobbiamo assicurarci che quando sarà lanciato Music Match la sua musica non possa essere usata sull’iPod. E’ un problema?” scrive Jobs in una delle email che saranno presentate dall’accusa, questa ed altre hanno tutte un tono molto aggressivo nell’assicurare e proteggere il proprio iPod.

In aula compariranno manager Apple quali Philip Schiller, Eddy Cue, ma anche RealNetworks, società di servizi media che è riuscita a far ascoltare la sua musica sugli iPod e su altri dispositivi.



Tags: , ,